lunedì 19 novembre 2012

Un altro post per dirvi che...

Nel corso del tempo mi è stato più volte chiesto il tutorial di qualche mio lavoro, come in questo periodo per i miei copri vasetto.
Chi mi conosce un pò sa che ho sempre condiviso con piacere tutto cio che potevo, la mia poca conoscenza (perchè sono autodidatta) e gli schemi disegnati da me delle cosine che inventavo.
Tempo fa però sono venuta a conoscenza tramite un amica che il cartamodello di un mio lavoro veniva pubblicizzato in un giornale e poi venduto...rivista interamente fatta con articoli delle  bloggers

Non sono una che fa polemica nella vita reale, in questo mondo virtuale tanto meno perchè ritengo che questo  spazio sia per molte di noi fonte di positività, condivisione, serenità, energia e di distrazione in momenti particolari della nostra vita.
Ammetto però che la cosa non mi ha lasciata indifferente e non vi nascondo che ho provato una sorta di delusione  mista a rabbia perchè io avevo inviato il mio disegno ad ogni persona che me l'aveva chiesto, anzi anche a chi non aveva il coraggio di chiederlo  ma mi faceva capire che le sarebbe piaciuto...una semplice mail con l'allegato ed un sorriso...senza tanto far caso se chi lo riceveva ringraziava.

Pensavo appunto di inviare il mio disegno per far si che chi avrebbe creato poi il lavoro l'avrebbe fatto per se stessa o per poter fare un piccolo regalo ma non pensavo sinceramente che poi sarebbe stato usato per avere un guadagno.

Penso sia naturale che tutte noi girovagando in rete prendiamo spunti...vediamo una cosa di qua, una di la
e poi la nostra fantasia elabora e produce...però trovo poco carino prendere il lavoro degli altri e poi "rivenderlo".

Perciò approfittando del fatto che come vi ho gia detto sto pensando di aprire anche io il mio negozietto online  se deciderò di fare dei tutorial li troverete li.


Mi scuso per il lungo post di chiacchere e vi auguro una serena settimana...
A presto con un lavoro su cui sono piacevolemnte impegnata :).

Debora




34 commenti:

  1. che mondo difficile.... Hai ragione delusione e rabbia sono le parile giuste. Mi spiace cara ma tanti auguri per il tuo negozietto.

    RispondiElimina
  2. Hai assolutamente ragione. Io ti conosco da poco ma è indiscutibile la tua generosità nel condividere la tua esperienza e tutti i bei lavoretti che fai. Mi spiace veramente e queste cose non dovrebbero succedere. Comunque purtroppo non sei l'unica perchè ultimamente ho letto altri post di questo genere e fai bene a tutelare da ora in avanti la tua creatività. Sara

    RispondiElimina
  3. Cara Debora, che amarezza leggere questo post...non è il primo in cui mi imbatto in giro per la rete..... Certo però che spacciarlo per proprio e proporlo ad un giornale.....mamma mia che coraggio!
    In bocca al lupo per il negozio on line,
    Un abbraccio,
    DEbora

    RispondiElimina
  4. Ciao Debora, mi dispiace davvero tanto...saranno anche piccole cose ma quando si scoprono fanno male come un pugno nello stomaco. Fai benissimo a tutelarti e a tutelare il tuo lavoro.
    Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  5. Cara Debora come mi dispiace!Io vedo il mondo blog come lo vedi tu e quando si sentono queste cose,chi litiga,chi ha invidia ecc,mi dà proprio fastidio .Tu sei molto brava con i tuoi lavoretti,trovo giusto che apri il tuo negozietto.Non vedo l'ora di visitarlo!Baci,Rosetta

    RispondiElimina
  6. ma non ho parole...certo che non c'è limite al peggio!!!!!! mi dispiace per questa disavventura..... certa gente mi fa proprio tristezza!
    Clelia

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace che un tuo atto di generosità si sia trasformato in un dispiacere! Ti auguro di ricevere tante soddisfazioni con il tuo negozio on line, che ti ripaghino in parte per la delusione ricevuta!
    Un abbraccio
    Bellalullo

    RispondiElimina
  8. Condivido ogni tua singola parola!!!L acreatività va condivisa ma non va utilizzata in maniera meschina...
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  9. Provo a commentare se la chiavetta me lo concede eh? Oddio, non dico niente di diverso dalle altre...posso confermare la tua generosità, non si fa in tempo a dire "che bello!" che tu sei subito pronta a condividere ma...ora basta, hai pienamente ragione...ribadisco per l'ennesima volta che l'essere umano è la "vera bestia"!!!! Non vedo l'ora di ammirare il tuo negozio online, in bocca al lupo cara Debora!
    PS- scusa se non mi sono più fatta sentire...abbiamo fatto lavori in casa e poi la connessione fino ad oggi pomeriggio non mi permetteva nemmeno di aprire i blog...ora spero parta almeno il commento!!!!
    Un abbraccio grande
    Anna

    RispondiElimina
  10. Anch'io condivido e sottoscrivo ogni tua parola e lamentela. In questo mondo virtuale credo che la parola d'ordine debba essere CORRETTEZZA. Nessuno impedisce di riprendere l'idea di un'altra blogger, o di rielaborarla. Basta però citare la fonte. E' così difficile? Purtroppo di fronte all'interesse non si guarda in faccia nessuno e questo è davvero una vergogna!
    Baci
    Mary

    RispondiElimina
  11. Oddio Debora.....ma quando è successo? Non sai quanto mi dispiace e, se mi conosci almeno un pochino, sai che è VERO! Trovo davvero inqualificabile chiunque raggira con moine o quant'altro una persona solo per arrivare al proprio scopo e poi fare i propri interessi. Che mondo infimo! Fai bene ad aprire il tuo negozietto, le tue creazioni sono meravigliose, curate divinamente e studiate con attenzione. Per esempio il quadernino che mi hai mandato, sei stata lì attenta a verificare il colore che mi piaceve, il soggetto che più era adatto a me. QUESTO E' FARE LE COSE CON IL CUORE! Mi dispiace immensamente e mi auguro che questo "personaggio" non abbia PIU' nemmeno il coraggio di contattarti e si nasconda sotto una coltre di VERGOGNA. Un bacione Paola

    RispondiElimina
  12. Eh, cara...
    Le "furbe" sono sempre in agguato!
    ...ed è un comportamento inqualificabile!
    Mi dispiace tanto....
    Hai la mia solidarietà.
    Loredana

    RispondiElimina
  13. oh che mondo,credevo fosse solo amore e passione, ma scopro sempre più spesso che c'è anche e troppa ingordigia!!!!!!!!!
    un'abbraccio Antonella

    RispondiElimina
  14. Chiamarlo comportamento scorretto... significa comunque essere persone molto educate.
    Tante cose si vedono nel web... ma una persona veramente creativa si ispira grazie a un colore o a una forma o a un materiale, ma copiare non ha niente a che fare con la creatività e delude chi ha fatto un dono in modo sincero.
    Personalmente se penso di realizzare un lavoro che mi è tanto piaciuto di una creativa... ne cito la fonte... come un lavoro in collaborazione.
    Baci baci, Sonia

    RispondiElimina
  15. mi dispiace molto leggerti così amareggiata... condivido il tuo pensiero . Io spesso mi ispiro alle creazioni che vedo in rete e molte volte nn ricordo nemmeno il blog da poterlo postare .. e mi dispiaccio così tanto ...

    RispondiElimina
  16. Sono dispiaciutissima che sia capitato proprio a te che sei la generosità fatta persona....adesso è arrivato il momento di cambiare atteggiamento, ed io sono con te ed approvo pienamente la tua scelta.Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Non posso che allinearmi ai commenti che mi hanno preceduto, purtroppo sempre più spesso si legge sui blog di queste "ladrate".
    Ci si arrabbia quando si capisce di essere state circuite per la troppa disponibilità e buona fede, dovremmo imparare da queste esperienze....
    Un saluto
    Mila

    RispondiElimina
  19. Condivido pienamente il tuo pensiero e fai bene ad aprire un negozietto on line!! la gente non ha ritegno...come fanno a guardarsi allo specchio queste persone?!!! sicuramente il riflesso non sarà di una creativa come lo sei tu!!
    un bacione grande e buon lavoro
    Francesca

    RispondiElimina
  20. si fai bene debora ...apri un negozietto...x la pace di tutti..cosi impareranno a comportarsi !! buona giornata..
    melania :)))

    RispondiElimina
  21. mi dipiace ti sia capitata questa cosa, e purtroppo non sei la prima!la rete offre cose bellissime ma anche tante delusioni. Vedere i propri lavori scopiazzati e rivenduti lascia l'amaro in bocca oltre tanta rabbia. Non parliamo di chi a volte scrive addirittura un post scopiazzando parole e idee. Di una cosa sono certa (anche se non consola) gente del genere non ha idee ne voglia di affaticarsi un pò, di conseguenza non ha un lungo e grande futuro davanti!
    un abbraccio Ale

    RispondiElimina
  22. Anonimo11/20/2012

    Cara Debora, che peccato aver incontrato tra le tante persone di cuore che esistono, una persona che ha pensato al suo tornaconto.
    Essere leali ed avere coraggio non sono qualità che si possono comprare ma neanche rubare o le hai oppure no.
    Chi ha fatto questa cosa, e poi mi spiegherai meglio, deve essere una persona molto povera, in tutti i sensi. Ma non ha ottenuto molto non credi?
    Come ben sai non ho un blog, visito con assiduità quelli che mi rispecchiano, quelli che mi fanno "sentire a casa di un'amica" per il tempo di un caffè, questa è la cosa preziosa...essere accolte ed essere trattate come amiche e tu con me l'hai fatto e te ne sarò per sempre grata.
    Grazie per i tuoi lavori e per la tua amicizia.
    Fiorella.

    RispondiElimina
  23. Ciao Debora, condivido tutto quello che hai detto! E approvo che tu metta in vendita i tuoi progetti...no è una questione di venalità, pochi euro non cambiano certo la vita di chi compra o vende...è una questione di rispetto del lavoro altrui!
    Brava!

    RispondiElimina
  24. Succede, purtroppo, ma succede. Non c'è più rispetto per il lavoro, le idee, la creatività altrui. Fai bene a mettere in vendita i tuoi tutorial e le tue creazioni, ottima scelta! Un abbraccio Carla

    RispondiElimina
  25. Condivido tutto ciò che hai scritto. Purtroppo anche in questo mondo "virtuale" ci sono persone molto reali che guadagnano sulle idee altrui.
    E' capitato anche a me e quindi ti capisco perfettamente.
    un abbraccio
    Franca

    RispondiElimina
  26. Hai perfettamente ragione <3

    RispondiElimina
  27. MA CHE TRISTEZZZZZZZZZZZZZA!!!
    Mamma mia, al peggio non c'è mai fine...
    Beh, almeno sai che le tue idee "vanno a ruba"!!!! :)

    Un abbraccio
    Sandy

    RispondiElimina
  28. è certamente una questione di rispetto!!!!!!!! mi dispiace moltissimo per l'accaduto...ti abbraccio Lory

    RispondiElimina
  29. E'sleale utilizzare il regalo di un'amica ignara per trarci onore e guadagno...
    mi spiace...purtroppo questo mondo come quello reale è popolato di persone arriviste ed egoiste
    un abbraccio
    Mari

    RispondiElimina
  30. cara Debora, leggo solo ora il tuo post,
    non potevo non dire la mia a riguardo
    Trovo deludente e vergognoso che una rivista abbia preso un tuo lavoro, a tua insaputa, per usarlo a un fine così triste, un guadagno!
    Mi rammarrica molto, ma dov'è finito il rispetto?
    che tristezza, provo tristezza e mi dispiace molto!
    Bacioni Valeria

    RispondiElimina
  31. Cara Debora leggo ora quello che ti è successo e condivido tutto quello che ai scritto, si ti viene rabbia quando vedi come le persone si aproffittino della bonta altrui, ma per me queste persone sono solo dei parassiti. Purtroppo è che si prendono il guadagno che non le aspetta e non si meritano senza vergognarsi,comunque questa è una lezione della vita che ci insegna a non fidarci di nessuno anche se non è nel nostro carattere. Ma queste persone non avranno mai la nostra creativita e penso che di questo se ne rendano conto oltre a doversi vergognare.
    Ora ti mando un caro saluto e un grande abbraccio. Con affetto Giordana.

    RispondiElimina
  32. Non serve a niente ad arrabbiarti, sii superiore. Sono sicura, che tu hai già delle idee nuove mentre qualcun altro e ancora alle prese a copiare, che squallore!!!
    Ciao
    Margit

    RispondiElimina
  33. ciao
    mi spiace quello che ti è successo. Certe persone non sanno come si deve comportare. Buona giornata.

    RispondiElimina
  34. Santo cielo, Debora, ma che cosa triste!
    Che poveretta, questa persona, davvero una poveretta.
    Forse penserà di essere stata furba, e se la ride, ma ha perso un'amica come te, e di questo non sarà ricompensata dai pochi euro che le può dare una rivista, e certo non diventerà nemmeno ricca, a meno che non continui a rubare le idee alle altre, visto che di sue non ne ha...

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.