martedì 3 gennaio 2012

Vorrei piangere...

...e si, vorrei proprio piangere...
Ho completato ieri sera il ricamo per questo quaderno su cui scrivere ricette...quaderno che dovevo regalare; appena terminato il ricamo l'ho lavato e messo ad asciugare.
Oggi pomeriggio volevo stirarlo, incollarlo...insomma terminarlo, aggiungendo anche nel bordo di ogni copertina una passamaneria, ma mi sono detta che era meglio fare le cose con calma di sera, visto che fra una cosa e l'altra nel pomeriggio avevo poco tempo.
E così questa sera dopo aver sistemato tutto mi sono messa all'opera...opera decisamente riuscita male...
Non so nemmeno come ho fatto, ho misurato, rimisurato, avevo anche messo del filo lungo i bordi per essere certa di incollarlo bene...ed invece ecco il risultato...la parte davanti completamente storta, l'angolo di sinistra si alza vergognosamente...
Che rabbia...io che generalmente tengo la rabbia dentro e mi altero difficilmente ma credetemi se vi dico che l'avrei preso e lanciato dalla finestra...
Che dire...domani vedrò di rimettermi all'opera e di ricamarne un altro...ma avrò mai il coraggio poi di incollarlo???...se penso che Ketti gentilmente mi aveva anche dato tutte le indicazioni mi viene ancora più rabbia...e se andate a vedere il suo, cliccando sopra il suo nome, capite perchè.
Ah dimenticavo gli è pure affiorata una macchia, ma tanto...a malincuore lo butterò.




Va beh, volevo condividere con voi questo mio lavoro riuscito proprio male,
giusto mostrare la nostra parte migliore ma anche i propri sbagli ed i propri punti deboli.



49 commenti:

  1. Oh, ma quanto mi dispiace Debora, era così un bel ricamo... Non si può proprio staccare e rilavare e rifare? Forse è una domanda stupida, ma non ne ho idea...
    Ti capisco, anche a me viene un nervoso quando sbaglio le cose!
    Pensa che una volta dovevo fare le tende per la cameretta qui in montagna, con le misure precise ho cominciato e le ho fatte e rifatte QUATTRO volte. E alla fine... sono corte!
    Ma non importa, ormai me le tengo così!
    Un bacione,
    Heidi

    RispondiElimina
  2. Riuscito male?
    A me sembra bellissimo,
    io non lo butterei,
    borderei con un pò di passamaneria
    e così se è un pò storto non si nota.
    Un bottoncino sulla macchia et voilà,
    il capolavoro è salvato.
    Angela

    RispondiElimina
  3. Eh vabbè a me sembra un bellissimo "figliolo",ben fatto!

    RispondiElimina
  4. Io lo terrei, è sempre un ricordo di uno sforzo che hai fatto e poi alla fine anche alle nostre cose meno riuscite un po' ci si affeziona.
    Consiglio un po' cattivo: se hai qualche zia come la mia che qualsiasi cosa fai, anche uno sgorbio, fa finta di dire che è bello solo per spirito di contraddizione, ecco pronto il regalo per il prossimo Natale :)

    RispondiElimina
  5. purtroppo sono cose che succedono ci si arrabbia ci si infuria ma succede la prossima volta non ti preoccupare sarà perfetto !!!! Baci Valeria

    RispondiElimina
  6. eh ma peccato....è molto bello...ma non si può recuperare il ricamo?? lo metti a bagno al massimo butti via il quaderno e poi lo rincolli bene..dai figurati...un bacione Anna

    RispondiElimina
  7. ..come ti capisco !!!!
    sapessi quando capita a me !! Io poi mi arrabbio ancora di più se qualcuno mi dice :-Non è niente!
    Ciao
    Anna

    RispondiElimina
  8. E' un bellissimo ricamo, mi piace tanto. Io la penso come Angela, prova a mettere un pizzetto intorno e qualcosina sopra la macchia, che so un charm che rappresenti qualcosa di cucina o una piccola casina, un fiocchetto. Io proprio non lo butterei. Anche a me succede che qualcosa non riesca. Generalmene disfo e ridisfo finchè non sono soddisfatta, o metto da parte in attesa di "sbollire" la rabbia. Sei talmente brava che qualcosa ti verrà in mente. Non sai quanto è ammirevole il fatto che tu abbia condiviso questo piccolo incidente di percorso. Non è da tutte far vedere qualcosa che non è venuto bene. E questo ti rende ancora più speciale. Un bacione cara amica Paola

    RispondiElimina
  9. Cara Debora,spero che in queste ore ti sia passata , ache perchè il tuo lavoro non è per niente da buttare, può avere qualche difettuccio ma non è per niente un disastro come lo vedi tu .
    mi raccomando non gettarlo.
    Ciao Silvana

    RispondiElimina
  10. Dimmi dove lo butti che vengo a raccoglierlo! Io credo che verrebbe apprezzato lo stesso. Non è per niente facile "centrare" i ricami...io ho difficoltà a farlo per il mio cassetto del tipografo dove i ricami sono mini, figuriamoci quando il ricamo è più grande! A me, comunque, sembra bello lo stesso...
    Buon anno!
    Laura

    RispondiElimina
  11. non lo buttare, faresti un torto al bel ricamo che hai fatto!! Lavora semmai a come occultare i piccoli difetti che ci riscontri, ma buttarlo mi sembra eccessivo!

    RispondiElimina
  12. CIAO DEBY...NON SEMBRA POI TANTO RIUSCITO MALE!! NON BUTTARLO...CONDIVIDO IL CONSIGLIO DI PAOLETTA...E SE PROPRIO VEDI CHE NON C'è NULLA DA FARE ALMENO TIENILO PER TE...MA NON BUTTARLO! RIPETO A ME NON SEMBRA POI COSI MALE...BACIONI

    RispondiElimina
  13. Debora mi dispiace per il quaderno, ma capita combinare pasticci, io per uno scialle non ricordo neppure quante volte ho impiegato a fare e disfare...ma questo non si butta, magari per la macchia lo tamponi tutto con un batuffolo imbevuto di tè, e per lo storto prova con la passamaneria, o lo tieni così.Credo che se ci dici dove intendi buttarlo si creerà una zuffa per accaparraselo....;O)
    Un abbraccio grande.Silvia

    RispondiElimina
  14. Su Debora,non prendertela così.Guarda che non è pensabile che tutto riesca sempre divinamente....
    Io. regina del disfaggio (!) lo metterei da parte e ne rifarei subito un altro!Non starei a perdere tempo a rimediare:secondo me poi non ti piacerebbe il risultato. Dai,fai la brava. Ricomincia ex novo.
    Vuoi scommettere che ti verrà perfetto? Però,come hai notato, ognuna di noi la pensa a modo suo e io ti ho detto soltanto il mio parere: parere di una che sbaglia e rifà alla grande!Anche per questo combino poco:sfido,se i lavori li faccio due volte non finiscono mai!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  15. Con tutta la pazienza ed il tempo per ricamare un capolavoro, non si può buttare. Io faccio tesoro dei miei errori e spero sempre di fare meglio. Non sono così brava, ma come te, ci metto il cuore.

    Fla

    RispondiElimina
  16. Con tutta la pazienza ed il tempo per ricamare un capolavoro, non si può buttare. Io faccio tesoro dei miei errori e spero sempre di fare meglio. Non sono così brava, ma come te, ci metto il cuore.

    Fla

    RispondiElimina
  17. non è male affatto
    è bello da vedere e sembra quasi un oggetto magico per ricette davvero molto particolari e fatte con il cuore ;-)

    RispondiElimina
  18. ma è un lavoro bellissimo...non puoi recuperare in qualche modo? prova con un quaderno più piccolo...ti abbraccio Lory

    RispondiElimina
  19. A me non sembra tanto mal riuscito!! Il ricamo è bellissimo e sarebbe un peccatto buttare via tutto.... anch'io sono dell'idea di applicare qualche charms sul davanti e per camuffare la macchia non potresti provare ad aticare la stoffa con un batuffolo di cotone imbevuto e strizzato nel the? Non so...è solo un'idea da provare...Di certo non buttarlo!! Capita anche a me di arrabbiarmi quando un lavoro non mi riesce perfetto: sono anch'io una pignola.
    Non perdere tempo...anzi prendi subito spunto dall'errore e fanne un altro sono sicura che ti riuscirà benissimo come del resto tutte le cose che crei!!!
    Un abbraccio Ketti.

    RispondiElimina
  20. Debora sei troppo critica il ricamo è meraviglioso e forse tu che ti eri fatta un'idea di come volevi venisse gli trovi tutti i difetti io lo trovo bellissimo! x la macchia concordo con l'idea di anticare! un bacio Fra

    RispondiElimina
  21. ciao Deborah non prendertela..pensa che ci sono persone che nn sanno fare nulla e invece oltre a essere brava sei anche tenace e non ti arrendi..bellissima virtù..a presto..

    RispondiElimina
  22. come dice il mio amicoccio... "il difetto è handmade" si lamenta che sono troppo scrupolosa e attenta e che il vero "fatto a mano" ha le sue imperfezioni... secondo me è venuto bene.. sarà che non saprei nemmeno dove partire per fare una cosa del genere ma comunque sia i miei complimenti!!!!

    ti lascio il mio primo giveaway ;)
    http://lofficinadielo.blogspot.com/2011/11/1-giveaway-di-lofficina-di-elo-girls.html

    RispondiElimina
  23. Mi dispiace....perchè capisco che sotto c'è moltissimo lavoro,e ore di fatica:(
    Ma comunque non lo butterei per niente...sarà che con il ricamo non saprei neanche dove cominciare...ma apprezzo chi con passione e dedizione lo fa!
    Anche se è riuscito come non ti aspettavi....pensa a chi ne vorrebbe uno,e non ce l'ha...magari ti vien voglia di tenerlo...o se proprio devi buttarlo regalalo,ma non buttarlo...sarebbe un vero peccato:)
    Un abbraccio...:-)
    Gilda

    RispondiElimina
  24. che dire, cara Debora! Sarà come dici tu ma a me da qui non sembra poi così male! ...
    un abbraccio
    Annamaria
    ps: grazie delle tue parole!

    RispondiElimina
  25. Tesoro caro! Sei stupenda e sincera, tutti sono capaci di mostrare solo i lavori ben riusciti, così sei di aiuto ad altre blogghine che possono far tesoro di questo tuo "incidente di percorso" e poi, come si dice, sbagliando si impara! No, non buttare via nulla, vedrai che sbollita la rabbia ti verrà subito in mente cosa fare, ti abbraccio e ti incoraggio a non avvilirti, Magu.

    RispondiElimina
  26. Que delicado, bello y útil, te dejo cariños y un feliz año nuevo!!!!!!!

    RispondiElimina
  27. Carissima, succede anche nelle buone famiglie!!! che rabbia xò!!! comunque buttarlo no!!! fanne dei cuoricini, cambiagli destinazione insomma!! almeno recuperi il ricamo!!!buon lavoro , fai un bel respiro e sorridi!!! bacioniiii!!

    RispondiElimina
  28. Buonasera Debora...
    Mi dispiace per questo lavoro così bello, peccato che non sia andato a buon fine, ma può succedere..dai! Vedrai che il prossimo andrà molto meglio, ne sono sicura!
    Un abbraccio forte forte, *Maristella*.

    RispondiElimina
  29. Mannaggia, capisco il nervoso!
    Però non buttarlo, potresti cercare di nascondere la macchia "invecchiando" tutto il tessuto spennellandolo con del caffè diluito con acqua (puoi fare delle prove su dei pezzetti di lino di recupero finchè non trovi il colore che ti piace).
    Dai coraggio Debora!
    ciao
    Franca

    RispondiElimina
  30. ma come ti capisco...anche a me capita ogni tanto di lavorare tanto su un progetto .. e di riuscire a rovinarlo all'ultimo..... l'ultimo in ordine cronologico? il sal del quadrifoglio...un metro di tela aida che ho cucito in un banner...STORTISSIMO.... sono però riuscita a scucirlo.... ma mi è preso un colpo quando l'ho visto stirato....
    Clelia

    RispondiElimina
  31. e' un peccato, ti capisco, anche io sono una perfezionista e l'occhio mi va sempre nell'errore, pero', cio' che e' fatto a mano non puo' essere sempre perfetto, ma e' cio' che lo rende unico (dai cerchiamo di metterci un po' di zucchero..)

    RispondiElimina
  32. è davvero un peccato ma ho letto che i consigli sono stati tanti, gettare un lavoro ... MAI! vedrai che con la fantasia troverai senz'altro un modo per sistemare il guaio!

    RispondiElimina
  33. Come ti capisco...è capitato anche a me...e non mi vergogno a dire che ci ho pianto sul serio!!
    Ma il quaderno è delizioso comunque. Non buttarlo. Magari tienilo per te. E' un peccato che tanta fatica finisca nella pattumiera!
    Ti abbraccio, Mary

    RispondiElimina
  34. Capisco perfettamente quante volte è capitato a me!!!! Ma non buttarlo!!!
    Sono certa che si può rimediare ...lo faccio sempre!!! ;-)
    Comunque a me piace moltissimo!!!
    Ciao
    Daniela

    RispondiElimina
  35. Ma no Debora, non buttarlo...prova a rimediare oppure tienilo da parte...ma buttarlo è proprio un peccato sai?!..è talmente bello comunque!!!! Un abbraccione cara! Anna

    RispondiElimina
  36. Concordo con tutti i commenti precedenti: non buttare via niente, con calma cerca di trovare una soluzione, o con un pizzo o con la passamaneria. Rimarrà sempre un pezzo della tua vita. Un bacione ... e al prossimo lavoro!

    RispondiElimina
  37. Il bello di una lavoro fatto è mano è che non è mai perfetto come se fosse fatto in serie, qundi perchè buttare qualcosa di assolutamente unico? Se non ri senti di regalarlo tieno tutto per te.

    RispondiElimina
  38. Ciao, perchè non provi a coprire la macchia con qualche bottone o fiorellino di raso? E per quanto riguarda l'asimmetria deglia angoli prova a giocare con dei nastri incollandoli in maniera fantasiosa...vedrai che il quello che tu consideri un brutto anatroccolo si trasformerà in un bel cigno.....
    Ciao Alessandra

    RispondiElimina
  39. ....altro che...sapessi fare io una cosa del genere....

    Ciao
    Eli

    Mi farebbe piacere se visitassi il mio blog (ancora in fase iniziale!!) :-)

    RispondiElimina
  40. ...non disperarti Debora...sono cose che succedono e questi sono incidenti di percorso che bisogna mettere in conto, anzi è necessario talvolta operare dei veri e propri "restauri"!Una vocina mi dice, sotto sotto, spessissimo, che la perfezione non è di questo mondo!:Allora prendo la cosa da altri punti di vista e trovo l'aspetto piacevole!(mi ci vuole un pochino..., ma poi..tutto si aggiusta!)Guarda i commenti che hai ricevuto...nessuno ha trovato che sia un "brutto lavoro"!!!...Se lo butti ...pensami...se eravamo più vicine ti avrei chiesto di vendermelo!E' troppo bello!!!!Puoi sempre farne uno di sana pianta e correggere il tuo errore!Bacioni e complimenti di nuovo Patry

    RispondiElimina
  41. So che si rimane male, ma vedrai che lo amerai più del prossimo che sarà perfetto!!! E poi diciamoci tutta la verità : non è affatto male, a me sinceramente piace
    Ti auguro un sereno anno e tanta salute
    Emi

    RispondiElimina
  42. A questo punto posso affermare che qualcuno si è preso il mio pacco per te. Andrò alla posta a lamentarmi e mi spiace tanto. Avevo creato un piccolo scrigno per te con dentro roselline e un cuore di legno .....
    Fla

    RispondiElimina
  43. ...ma a me piace un sacco lo stesso...! Non buttarlo via, è davvero carino e sicuramente qualcuno che l'apprezzerà c'è, eccome se c'è!
    Un abbraccio e vedrai che il secondo andrà meglio (ma a me piace anche questo!! ;))

    RispondiElimina
  44. riuscito male?! sarà, ma dalle foto forse non si percepsce affatto! o magari sei solo dura con te stessa..ma ti capisco, in quanto io stessa perfezionista di natura. Il ricamo è davvero bello e ben riuscito, altrochè! lo terrei come ha suggerito qualcun altro. Anch'io mi occupo di artigianato anche se in tutt'altro settore e la prima perla di saggezza da tenere a mente quando si tratta di artigianato è che i piccoli "difetti" fanno parte dell'unicità ed irripetibilità dell'opera. E ti assicuro che non è una scusa creata ad hoc per giustificare l'imperfezione della mano umana. L'imperfezione stessa diventa perfezione.

    RispondiElimina
  45. a me sembrava delizioso... gli errori dalla foto non si notano molto! dai che sono siicura che il prossimo sarà come desideri tanto!!! baci baci Erica

    RispondiElimina
  46. Dunque io vedo bene la macchia ma sinceramente tutti gli altri difetti che dici che ha io non li vedo. Certo rispetto a te sono un'incompetente, però ti assicuro che dalle foto non sembra da buttare! Non sarai mica una di quelle maniache perfettine? Perché se é così mi cucio subito la bocca.
    Comunque ti capisco, dopo tanto lavoro, altro che rabbia. E' capitato anche a me che un lavoro si é macchiato un po' con la colla, ma ci lavoravo da un anno e neanche a pagamento lo avrei rifatto e poi mia nipote se non glielo dicevo io nemmeno se ne accorgeva. Pensaci bene prima di rinunciarci. Buona notte.
    Anna Maria

    RispondiElimina
  47. Mah... macchia a parte io tutti sti difetti non li vedo cara... perchè buttarlo via? Ma no daiiii, è un peccato.. :-)

    Bisou

    RispondiElimina
  48. Ciao Debora, piacere di conoscerti! Non disperarti, e soprattutto non buttare nulla, tienilo per te piuttosto. Predico bene, ma razzola male...anche io come te mi dispero se un lavoro non è esattamente come me lo aspetterei...Tanti anni fa la mia prima insegnante di patchwork mi disse "la perfezione è solo di Dio!", aveva ragione! Coraggio riprova, sei bravissima!
    Dany

    RispondiElimina
  49. un piccolo inserto di pizzo e la macchia scompare, per il resto io non vedo tanti difetti, anzi è bellissimo, ciao e buon anno Marina

    RispondiElimina

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.